Pagine

domenica 4 dicembre 2011

Super 8



Super 8
Regia di J.J. Abrams
2011

Protagonisti del film, un gruppo di ragazzi che si improvvisano "filmaker", riprendono un disastroso incidente ferroviario. Non sanno ancora che quest'ultimo, non è stata una casualità.
Super 8 ricerca l'atmosfera di una avventura tra ragazzi nata con il film "Stand by me" di Rob Reiner.
Prodotto da Steven Spielberg, il film riprende l'azione e la catastrofità di "La guerra dei mondi"
Super 8 dà la nascita al giovane attore Joel Courtney che nel ruolo di Joe (il protagonista), da il meglio di se, come Riley Griffiths, Gabriel Basso, Ryan Lee; Tutte new entry.
Il casting vede come protagonisti molte star holliwodiane tra cui: Elle Fanning (Lo schiaccianoci 3d - somewere - il curioso caso di Benjamin Button solo per citarne alcuni). Kyle Chandler (King Kong - Ultimatum alla terra ecc).
Spielberg non si è ancora fermato chissà se lo farà mai.S

domenica 22 maggio 2011

Avatar

Avatar
Regia di James Cameron
2009


Un ragazzo, Jack Sully è costretto a vivere sulla sedia a rotelle. Il ragazzo si arruola ed viene inviato su Pandora. Il pianeta è invivibile a causa dell'atmosfera tossica. Per vivere, gli scienziati hanno creato degli avatar ibridi collegati con gli umani, i Na'vi.
La tecnologia con cui è stato realizzato "Avatar" è il punto di partenza di tanti film del presente e lo sarà per quelli del futuro. Dopo ben 13 anni di sceneggiatura, il film è uscito ed ha rilanciato il nuovo affascinante 3D. Ora come ora la tecnologia stà facendo passi da giganti, non ci sono più limiti. Qualsiasi scenografia o personaggio, può essere ricreato alla perfezione nei minimi dettagli.
Forse la lunghezza è eccessiva per un racconto che si rivela un po scontato.
Ora non possiamo altro che aspettare il sequel del film : "Avatar 2".

Frase del film :

A volte tutta la vita si riduce a unico, folle gesto.

martedì 17 maggio 2011

Ritorno al Futuro parte 3

 Ritorno al Futuro parte 3
Regia di Robert Zemeckis
1990




 In questo ultimo capitolo della saga, Marthy Mcfly si trova nell'ormai già passato 1985. In questo periodo in america vige il far west. Come farà a tornare all'epoca contemporanea avendo solo whisky?
Ultima parte del film indimenticabile che assapora il vecchio e ormai passato mondo del west. Ancora una volta anche con questo ultimo capitolo Michael J Fox e Christopher Lloyd sono riusciti ad intrattererci. Scenografie maestose e ricreate a opera d'arte.  Consiglio vivamente di fare una maratona della trilogia in compagnia per assaporare la bellezza dei tre film .

Frase del Film:

"Grande giove"

mercoledì 13 aprile 2011

Nowhere Boy

Nowhere Boy
Regia di Sam Taylor Wood
2010

John Lennon è un adolescente pieno di entusiasmo. Cresciuto con gli zii, Lennon cerca di scappare e disobbidire la severa zia Mimi. Dopo la morte dello zio, Lennon incontrerà sua madre e così inizieranno le sue avventure da mito del rock anni 60.

Basato sul libro "Imagine: growing up with my brother John Lennon" di Julia Baird, sorellastra del musicista, "Nowhere boy" è una riproduzione e reinterpretazione della vita di John.
Un film drammatico e sentimentale che ha cambiato l'aspetto di Lennon. Più che essere un film biografico su John  è una sorta di intreccio non fedele alla sua vera vita. 

mercoledì 23 marzo 2011

Rango

Rango
Regia di Gore Verbinski
2011

Un piccolo e impavido camaleonte, che vuole salvare la città "Dirt" per divenire l'eroe che ha sempre sognato di essere.

Come volevasi dimostrare, anche questo film non è solo adatto ad un pubblico di piccini anzi penso che sia adatto agli adolescenti e agli adulti.
Non è solo un film d'animazione è anche una riflessione su chi sei e chi vuoi interpretare. Sono molteplici le scene che fanno ridere lo spettatore.
Il film cita tra l’altro, una rilettura della celebre sequenza degli elicotteri di "Apocalypse now", con i pipistrelli al posto di essi ecc.
E' un film attuale che parla tramite metafore, dove il sindaco tartarugha comanda l'intera città.
La cosa che ha colpito i critici è che per questo film è stato usato l'emotion capture, cattura parziale del movimento umano. Il regista Verbinski si cimenta per la prima volta con i film d'animazione e diciamo che gli riesce particolarmente bene.


Frase del film:

Rango: "Come ti chiami?"
Borlotta: "Borlotta"
Rango: "E' un nome buffo..."
Borlotta: "Che vuoi ... mio padre adorava i fagioli borlotti."
Rango: "E' una fortuna che non adorasse gli asparagi..."
Borlotta : "Che hai detto?"
Rango: "Voglio dire... a me piacciono molto gli spaghetti alla puttanesca, ma non credo una bambina gradirebbe questo nome..."

Pleasantiville


Pleasantville
Regia di Gary Ross
1998

 
Due ragazzi sono sotto stress dai loro problemi familiari. La ragazza Jennifer (Reese Whiterspoon)  per scappare da essi, decide di svagarsi uscendo con ragazzi. Suo fratello David (Tobey Maguire) si consola guardando la serie TV " Pleasantiville".
Tutto si conplica quando un tecnico per tv sistema un apparecchio che porta miracolosamente i due ragazzi nel mondo della serie tv.  Lì a Pleasentiville è tutto troppo pacato e ogni cosa è in bianco e nero.
I due ragazzi daranno colore ed emozioneranno tutta la cittadina.

Un film intelligente e poetico, che mette a confronto due aspetti del mondo i bianchi e i neri (colorati e non).
Una vita perfetta dove tutti vivono in modo piacevole e moderato non può e non credo che potrà mai essere reale, e in particolare a mio parere un mondo del genere sarebbe veramente noioso.
Dialoghi ottimi che hanno dei doppi sensi con l'attualità. Il film offre molti spunti di riflessione. credo che sia un film bellissimo che và guardato nella sua semplice complessità.

Frase del film: 

Big Bob: Fino ad oggi tutto intorno a qui è stato piacevole. Recentemente alcune cose sono diventate spiacevoli. Ora, mi sembra che la prima cosa che dobbiamo fare è quello di separare le cose che sono piacevoli da le cose che sono spiacevoli.

I'm still here

I'm still here
Regia di Casey Affleck
2010

Mokumentary che vede la vita di Joaquin Phoenix (Il gladiatore), ex attore, ora diventato cantante Hip Hop.
Presentato alla biennale di Venezia, il documentario del cognato ha sorpreso il pubblico.
Phoenix dà il via libera facendosi riprendere in momenti di confusione e momenti inguardabili.
Molto ben riuscito come film che tratta molti temi tra cui : la crisi di un artista, la forza instancabile dei media ecc. Il tutto è molto condito con le scene di vomito e di depressione che fanno riflettere se il tutto sia vero o falso. Il mokumentary credo che non uscirà mai nelle sale italiane perchè assai pesante.

domenica 20 marzo 2011

Era mio padre

Era mio padre
Regia di Sam Mendes
2002

Michael Sullivan ( Tom hanks ) è un killer mafioso degli stati uniti anni 30.  Oltre al suo spietato lavoro, il sicario, ha una sua famiglia che è all'oscuro della sua attività lavorativa. Connor, il figlio del boss, sotto forte invidia, decide di uccidere tutti i Sullivan; uccide la moglie e il figlio più piccolo. Dopo aver commesso questo gravissimo errore, i due Sullivan rimasti si faranno strada per la loro vendetta.

Film originale che vede il rapporto tra padre e figlio. Emozionante,coinvolegente e neanche troppo violento nonostante il tema trattato. Il film parte abbastanza lento ma , subito dopo la morte dei due Sullivan, prende il ritmo di un treno. L'atmosfera che crea il film è cupa e ansiosa. Un film ottimo che perde anche per la traduzione in italiano del titolo (Road to Perdition).

Amadeus

Amadeus
 Regia di Milos Forman
1984/2002

Antonio Salieri, compositore di corte, ormai vecchio, racconta ad un sacerdote venuto per confessarlo la storia di Wolfgang Amadeus Mozart.

Un grande successo teatrale che è diventato un film. Una grandissima idea quella di riproporre un capolavoro teatrale al cinema.
La vita di Mozart come non l'abbiamo mai vista, dalle bravate più giovani fino alla sua ultima composizione.
Tutto il film è mostrato con gli occhi di Antonio Salieri, noto compositore di Austria fino all'arrivo di Mozart.
Un mix di musica e invidia dell'ex compositore d'Austria che, porterà alla morte il più famoso compitore mai esistito.

domenica 13 marzo 2011

Akira

Akira
Regia di Katsuhiro Ōtomo
1988

Il film, ambientato in una tokyo post 3° guerra mondiale è preda al caos.
Bande di motociclisti gareggiano tra di loro in scontri fino alla morte. Un bambino con il volto da anziano viene protetto da un uomo, il quale muore per esso.

La trama del film e il film stesso è molto complesso.
Le animazioni fluidissime, i colori fiammeggianti, gli sfondi di un realismo maniacale, le musiche ipnotiche… all’epoca non esisteva nulla di simile, e in quanto a sforzo produttivo, Akira è ancora oggi il Signore degli Anelli dell’animazione ( tratto dal manga omonimo di Katsuhiro Otomo ). 
Akira non è un film per tutti, per chi sa avere la pazienza di capire un modo di fare cinema diverso.
Akira e tutto tranne che un cartone animato ( come lo definirebbe la maggiorparte della gente comune )

Memento

Memento
Regia di Christopher Nolan
2000


Leonard, il protagonista ha un grave problema. Dopo la morte di sua moglie, percolpa di una botta in testa, perde la memoria. In pratica non riesce ad assimilare un ricordo per più di 2 minuti. Per sforzarsi a ricordare, annota tutto su delle foto o sul suo corpo.

Il film gioca molto sul tempo, in particolare con i flashback che rendono più faticosa la fluidità e la comprensione del film. Lo spettatore è stimolato a riflettere sulla vicenda ed a comporre il puzzle. 
Un film abbastanza impegnativo che va sicuramente visto più volte per essere compreso del tutto.

giovedì 10 marzo 2011

American History X

American History X
Regia di Tony Kaye
1999

Il film parla di due fratelli che entrano in una sette di naziskin. Derek, il fretello maggiore e David quindicenne.
Dopo essere rimasto in carcere per 3 anni e essersi redetto, Derek dovrà aiutare David a uscire dal giro dei neo-naziskin.
Il film è molto crudo e straziante che parla di violenza e odio. Un grande Edward Norton che coinvolge e terrorizza lo spettatore. Ad ampliare tutto è il bianco e nero che rende ancora più cruda e nera la svastica tatuata sul petto di Derek. Il B/N è stato utilizzato per mostrare i flashback ma secondo mè, è stata una scelta ottima perchè mostra la visione del mondo grigio e nero in cui vivono gente che pensa solo all'odio e al razismo.

Frase del film : 

Davo la colpa a tutti davo la colpa ai bianchi, colpa alla società, colpa a Dio. Non avevo risposte perché mi facevo le domande sbagliate. Tu devi farti la domanda giusta.
- E qual è?
- Tutto quello che hai fatto, ti ha reso la vita migliore?

Innocenti Bugie

Innocenti Bugie
Regia di James Mangold
2010


Tom Cruise e Cameron Diaz, una coppia affiatata.
Lui è un agente segreto, Lei una donna ignara di quello che succederà nel corso della sua vita.
Corse spericolate contromano, lanci da aerei a quote elevate, inseguimenti e sparatorie a tutto andare.
Un mix d'azione e una stupidità immensa; un action movie davvero semplice e scontato che cerca di far ridere ma non riesce.
Scene d'azione ben pensate ma fini a se stesse. Si salvano solo i due attori che interpretano il belloccio agente spericolato (Tom Cruise) e la svampita (Cameron Diaz)

Frase del film:

"Tutti a terra, se qualcuno ci segue uccido prima me e poi lei!".

lunedì 7 marzo 2011

The X files

The X files
Regia di Rob Bowman
1998

L'agente dell' FBI Fox Mulder (D. Duchovny) e Dana Scully (G. Anderson) sono alla ricerca di una risposta.
Contrastati dalle forze governative, i due agenti dovranno scoprire cosa nasconde il governo.

Il film parte molto bene, con buoni presupposti ma che poi andranno persi durante tutti i 121m.
Daltro canto non ci si poteva aspettare niente di chè da Rob Bowman, regista di molte serie TV.
Il film per quanto sia pieno di effetti speciali e di suspace, non riesce ad avere quella marcia in più che hanno molti altri film su questo argomento.
Alcuni punti del film sono incomprensibili come : il perchè l'agente Mulder si ossessionato dagli extraterrestri.
Credo che nel 1998 questo film sia piaciuto molto, soprattutto agli appassionati.
Ora l'era degli alieni è finita, posso solo dire che nel l'ultimo periodo (2010/11) c'è stato un grosso cambiamento sui film horror/thriller. Ora vanno di moda gli esorcismi e il paranormale.

lunedì 14 febbraio 2011

Seven

Seven
Regia di David Fincher
1995

Mills e Somerset, due agenti incaricati di indagare e scoprire l'assassino di una serie di omicidi, legati tra loro dai sette vizi capitali.

David Fincher, forse uno dei suoi film più riusciti. Un thriller/noir/gotico coinvolgente e con molti picchi di tensione. Una (se possiamo definirla così) vera caccia all'uomo anche se condotta principalmete dal serial killer. Il film pieno di citazioni, mostra una accuratezza nel ricercare frasi di grandi letterali tra cui  :Dante, Milton e Geoffrey Chauser. Credo che per questo film, sarebbe stato lecito dare un premio alla splendida recitazione dei 3 protagonisti.


Frase del film :
L'ho trovato appeso al muro, dietro al frigorifero, dove è stato ucciso l'obeso
"Lunga ed impervia è la strada che dall'inferno si snoda verso la luce"
È Milton, "Il paradiso perduto"

martedì 8 febbraio 2011

Sword of the Stranger




Sword of the Stranger
Regia di  Masahiro Andō
2007

Ci troviamo in un giappone del medioevo. Kotarou, un bambino in fuga in un tempio buddista, incontra insieme al suo fedele cagnolinoTobimarou  un enigmatico uomo.  i tre protagonisti dovranno scampare al pericolo di una banda cinese in viaggio con lo scopo di catturare il piccolo.
Il film parte con una trama poco avvincente ma che poi, risulterà veloce e calzante.Una animazione splatter, teste tagliate, sangue che sgorga a fiotti. un vero e proprio capolavoro dove viene curato ogni minimo particolare, sia nei disegni che nelle musiche. Il film è accompagnato dai brani di Naoki Satō.
La casa di produzione Studio Bones ( Full Metal Alchemist, Soul eater, Eureka Seven ) lancia il suo primo film d'animazione. Un vero e proprio film adrenalinico e commovente.

mercoledì 2 febbraio 2011

In linea con L'assassino

In linea con L'assassino
Regia di Joel Schumacher
2002

Una sola location per Collin Farrel protagonista di questo film sensazionale.
Il film tutto ambientato in una cabina telefonica, racconta di Stu un noto agente pubblicitario che sotto il mirino puntato di un serial killer, dovrà espiare i suoi peccati e stare al gioco del tiratore.
Film veramente geniale, ambientarlo in una sola location e mantenere una forte tensione non si vede spesso.
Trama coinvolgente, e soprattutto la fine inaspettata.

Curiosità :
il film sarebbe dovuto uscire nel 2002 ma in seguito all'omicidio di un cecchino in maryland il film è slittato nel 2003

Frase del film :

Non è buffo: un telefono squilla, non sai se è per te; ma non puoi lasciarlo squillare... non puoi!

venerdì 28 gennaio 2011

Il bambino con il piagiama a righe

Il bambino con il piagiama a righe
Regia di Mark Herman
2008

Una rete metallica che divide una amicizia innocente.
La visione del film è interpretata e vista da gli occhi di Bruno, un bambino tedesco figlio di un comandante nazista. "Da grande farò l'esploratore" questa è la frase che lo porta a scoprire "la fattoria" (campo di lavoro). Un bambino forse un po troppo ingenuo ma temerario che mente ai genitori e ai soldati senza farsi troppi problemi. Il film è accompagnato da ottime musiche composte da James Hornet  (Avatar-Troy-The karate Kid-Titanic ...) creano una sensazione di ansia e angoscia che tengono lo spettatore sulle spine fino alla fine. La purezza, ingenuità e tenerezza dei due bambini Shmuel e Bruno credo che siano le chiavi importanti del film.

Frase del film:



- "Te lo avevo detto che sono strani"
- "Chi?"
- "I contadini no, vanno in giro in pigiama"

Precious




Precious
Regia di Lee Daniels
2009

Il film parla della situazione familiare di Clarisse "Precious" Jones, una ragazza madre obesa a soli 16.
Lei vive ad harlem, patria dei neri, con la madre che la maltratta psicologicamente e fisicalmente. Viene struprata dal padre da cui riceve 2 figli, la madre che sa di questa cosa non la aiuta 
Ad intervallare le scene crude e forti del film sono i sogni di Clarisse, dove lei è una celebrità acclamata da tutti. Precious viene aiutata dai suoi nuovi compagni della "Each One Teach One", una scuola "alternativa".
La protagonista cresce e matura nel corso del film insieme allo spettatore, facendolo parte integrante della famiglia. 

Frase del film:
"Il viaggio più lungo comincia con il primo passo".

domenica 9 gennaio 2011

The Chronicles of Riddick


The Chronicles of Riddick
Regia di  David Twohy
2004
Vin Diesel, un ricercato assassino di nome Riddick, dopo molti anni passati a sfuggire dai mercenari che lo insegiuvano a causa della taglia sulla sua testa, si ritrova a combattere contro i necromongers, dei fanatici che uccidono qualsiasi persona gli si faccia contro.
Un fantasy che ci accompagna di pianeta in pianeta mostrandoci guerre e distruzione.
Credo che il merito del film vada soprattutto a l'interpretazione e fascino di Vind Diesel.



Frase del film:


Io non c'entro con questa gente… ma farei volentieri a pezzi quello!

L'apprensista Stregone

L'apprensista Stregone
Regia di Jon Turteltaub
2010

Un giovane di nome Dave, discendente dalla famiglia del famoso mago Merlino, si addestrerà con Balthazar Blake (Nicolas Cage) per salvare il mondo dalla rinascita della cattivissima Morgana.
Il film, anche se pieno di effetti speciali e magie, l'ho trovato scontato. La trama era semplice e poco intrigante, buona interpretazione di Nicolas Cage anche se non l'avrei scelto come attore in questo film.
La disney ha voluto citare alcuni suoi film, ricordiamo fantasia del 1940. Hanno voluto mischiare comicità, romanticismo e dramma, il ricavato: un film che addormenta il pubblico.


Frase del film: 

"Ogni stregone ha bisogno di un bel paio di scarpe a punta!".

lunedì 3 gennaio 2011

Cattivissimo Me

Cattivissimo Me
Regia di Pierre Coffin Chris Renaud, Sergio Pablos
2010

Gru un supercattivo che vuole rubare la luna per farsi un nome.
Un film divertente nel momento in cui 3 ragazzine orfane si aprono un varco nel cuore gelido di Gru. Non ci sono solo le tre orfanelle, si noteranno anche i giallissimi minios che divertiranno moltissimo grazie anche alla loro tenerezza. Sembrerebbe che in questo film non ci siano realmente cattivi ma, dobbiamo ricrederci perchè sotto l'aspetto innocente della signora d'orfanotrofio, troviamo una persona spregevole che punisce i bambini, mettendoli in isolamento sotto scatoloni di carta. Oltre a questa "vera" cattiva, possiamo vedere anche la perfidia e indifferenza della madre di Gru che, lo lascia senza speranze e affetto.

Frase del film:

Gru: Abbiamo rubato la statua della libertà!
Minos: Si!!!!!!
Gru: Quella piccola di Las Vegas!
Minos: No!!!!!!

District 9

District 9
Regia di Neil Blomkamp
2009

Una enorme astronave aliena invade Johannesburg. Non potendo più ripartire, gli alieni approdano e si stabiliscono negli U.S.A.
Si presenta all'inizio come ducumentario che mostra il punto di vista di noi uomini nei confronti degli alieni o di qualcosa estraneo, diverso da noi.
Un film che ha molte chiavi di lettura ( distretto 6 ), interseca in se magia, genocidio, egoismo, traffico d'armi e soprattutto il voler ghettizzare qualcosa di diverso. Un distretto crudo, esplicito che non lascia alcun dubbio allo spettatore.


Frase del film:

Non rinunciare a me, io non ho mai rinunciato a te.

Tron Legacy

Tron Legacy
Regia di Joseph Kosinski
2010


Dopo 28 anni dall'uscita di Tron ora arriva sul grande schermo Tron Legacy, un remake del vecchio film diretto da Steven Lisberger. Un fantasy fantascentifico che compara due mondi: quello reale e quello virtuale che assomigliandosi molto, sembra che si fondino insieme.
Un film adrenalinico e coinvolgente con scenografie e effetti grafici spettacolari aumentati dal 3D che ci acconpagna, anche grazie ai Daft Punk, in questo viaggio tra due mondi paralleli.


Frase del film:

"La rete, una frontiera digitale. Cercavo di immaginare gruppi di informazioni che si muovevano nella rete e che aspetto avessero".

domenica 2 gennaio 2011

Saw 3D

Saw 3D
regia di Kevin Greuter
2010

Finalmete siamo giunti alla fine. un film davvero scontato tranne per la fine che mi ha lasciato sbalordito.
Una saga che ci ha veramente stancato, con tutti questi morti, marchingegni e trappole che non finiscono mai.
Forse con il passare dei capitoli, il regista e sceneggiatori, sono finiti con creare un film altamente splatter con interiora umane, persone mutilate e queste sono solo alcune delle cose che si vedrànno in questo film.
Anche nel capitolo finale, non mancano di certo i flashback che ricordano l'intera storia. infatti, credo che sia necessario per capire questo horror, vedere i capitoli precedenti.
I piani del nostro carissimo jigsaw sono finiti e ora?